domenica 18 dicembre 2011

New Deal

Quello che spiegheremo nelle prossime righe è qualcosa che è maturato nel tempo, senza forzature e con spontaneità. Da ieri la nostra squadra di Jiu Jitsu Brasiliano è affiliata all'Aeterna Jiu Jitsu e avremo come referente tecnico Luca Anacoreta; ma prima di spiegare il dietro le quinte di questa decisione teniamo a precisare che Jiu Jitsu Club Verona non perderà la propria identità e che il nostro Maestro Fabbio Passos ( a cui dobbiamo tantissimo) tornerà in Italia appena sarà possibile.
Premesso questo, di motivi veri e propri che ci hanno guidato verso questa scelta non ce ne sono, si è creata empatia tra noi, abbiamo visto che su molte cose abbiamo la stessa visione ed è stato naturale queste passaggio.
Luca Anacoreta ha conquistato con la sua bravura ed il suo modo di porsi i nostri ragazzi che hanno espresso molte volte la volontà di farlo salire a Verona per dei seminari. E lui si è sempre dimostrato una persona seria , umile ma professionale ed anche gli altri che formano l'entourage dell' Aeterna ( Fabio, Paolo e Mirco) ci hanno sempre confermato questo.

Per ufficializzare questa decisione abbiamo scelto il giorno del raduno di fine anno della nostra scuola, giornata di allenamento e ritrovo per gli auguri tra compagni di team ed amici. Luca ha fatto un piccolo stage e prima della consueta sessione di sparring gli istruttori del JJC, Francesco e Luca hanno graduato a cintura blu alcuni loro allievi. Ricordando loro che la cintura serve solo per chiudere il Gi e che ora vanno incrementati impegno e dedizione sono passati di grado Alessio, Denis, Stefano e Pamela che si sono ampiamente meritati la promozione e che hanno sempre avuto un ottimo comportamento in materassina.
Complimenti quindi a tutti loro e sotto con gli allenamenti a tutti gli altri che le promozioni sono un traguardo da raggiungere per tutti.


mercoledì 14 dicembre 2011

Nuovo regolamento. Sapere è dovere.

Con il Campionato Europeo di Jiu Jitsu di Lisbona 2012, entreranno in vigore le nuove norme che regolano le competizioni marchiate IBJJF. Siccome la quasi totalità delle gare che vengono organizzate si adeguano a questo regolamento, consigliamo agli atleti di osservare con cura i cambiamenti e memorizzare ancora di più i dettagli che possono rivelarsi decisivi durante una lotta.
Qui di seguito il link che manda al nuovo regolamento, ma non dimenticate che sia Francesco che Luca sono competenti in materia, in quanto ogni anno effettuano i corsi per l'arbitraggio tenuti da Alvaro Mansor, capo della sezione arbitrale dell' IBJJF . Quindi ogni cosa dubbia o domanda potrà essere discussa e resa chiara durante gli allenamenti.





                       Clicca qui per andare al regolamento: http://www.cbjj.com.br/docs/regrasibjjf-1aedicao.pdf

sabato 10 dicembre 2011

Competizioni autunnali: ecco il report.

Siamo in pieno periodo agonistico e finalmente si calcano i tatami per poter mettere alla prova le nostre abilità. Fino ad oggi sono stati due gli appuntamenti che ci hanno interessato: il Milano Jiu Jitsu Challenge e l' Austrian Sambo Open, dove i nostri atleti hanno portato a casa dei buoni risultati.

Cominciamo dalla gara di Milano, dove alla prima esperienza di competizione Ivan Guariso ha guadagnato una medaglia d'argento, sudata sia al momento della gara sia negli allenamenti, visto l'impegno messo sul tatami quasi ogni giorno.
Medaglia d'argento per il solito Paolo Menini che grazie al suo judo e alla sua fisicità riesce sempre ad andare a podio.
Vorremo spendere qualche parola anche per Alessio e Flavio che nonostante stessero facendo bene non sono riusciti a centrare il risultato sperato; con il tempo e la dedizione si possono superare molti ostacoli, basta crederci.









Passiamo alla gara di Sambo , specialità di lotta di stile sovietico dove spesso alcuni di noi si dilettano.
Nella splendida cornice della città di Vienna si è tenuta la competizione che ha dato molta soddisfazione ai nostri atleti Paolo Menini, Gianluca Brun e Francesco Gardini ; tutti e tre sono riusciti a guadagnare la medaglia d'oro superando atleti provenienti dal blocco ex-sovietico (Armenia, Cecenia,Azerbaijan) e dall'est Europa (Ungheria, Rep. Ceca).








Come sempre ricordiamoci che bisogna sempre guardare avanti, dimenticare in fretta la competizione appena passata e lavorare duro sulle cose da migliorare. Le gare hanno un senso che va oltre la medaglia, sono stimolo di continuo progresso tecnico e di maturità atletica.


Spirit and Body training


Ringraziamo tutti gli appartenenti alla squadra di judo e jiu jitsu brasiliano che mostrano sempre spirito di gruppo ed appartenenza, il nostro maestro Fernando Marverti che ci guida sempre con esperienza e passione e Roberto Ferraris che ha permesso agli atleti in trasferta a Vienna un soggiorno ben organizzato.

domenica 20 novembre 2011

Judo Training Pics





 Marco Fiorini è un talentuoso fotografo, che per lavoro e passione ama catturare immagini che vanno dal mondo della musica al mondo sportivo. Questa settimana è venuto nella palestra alla ex base americana, durante un allenamento della squadra di Judo capitanata da Fernando Marverti; immagini in bianco e nero che riescono ad amplificare il duro lavoro che si svolge durante le nostre sessioni.

La settimana prossima Marco verrà ad immortalare anche gli allenamenti della squadra di Jiu Jitsu Brasiliano nella splendida palestra dell' MMA Verona.
Qui di seguito il link dove poter guardare lo splendido servizio.

 http://marcofiorinifotografo.wordpress.com/2011/11/20/judo-and-jiu-jitsu-club-verona/

mercoledì 16 novembre 2011

Milano Challenge 2011

Ancora pochi giorni per iscriversi al torneo più importante dell'anno. Nelle accademie italiane c'è fermento e gli atleti continuano il loro incessante lavoro. Noi siamo a pieno regime, e i ragazzi si stanno sacrificando molto per riuscire ad arrivare al top della forma.
Quindi, ancora una settimana di allenamento duro e poi si scende sul tatami pronti al confronto.

                                                       http://www.milanochallenge.com/

giovedì 27 ottobre 2011

Corso di Brazilian Jiu Jitsu, benefici per chi pratica

I corsi di Brazilian Jiu Jitsu all'interno della nostra scuola sono a pieno regime, ma offriamo a chiunque l'opportunità di inserirsi grazie ad un sistema ben organizzato di insegnamento.
Quello che vogliamo farvi conoscere, sono i molti benefici che la pratica regala al praticante:

  • Ottima forma fisica
  • Perdita di peso rapida ed aumento della massa magra
  • Aumento della flessibilità e della coordinazione
  • Apprendimento di un ottimo sistema di difesa personale
  • Possibilità di sana competizione agonistica
  • Aumento dell' autostima  

    Per noi istruttori sarà un piacere mostrarvi il fantastico mondo del Jiu Jitsu Brasiliano e vi seguiremo con professionalità e passione, sia che vogliate essere praticanti agonisti, sia che vogliate farlo esclusivamente in maniera amatoriale.
    Inoltre per chi già pratica altri sport da combattimento, il  Jiu Jitsu Brasiliano si è dimostrato fondamentale nella parte relativa alla lotta, aiutando il completamento degli atleti che acquisiranno una bagaglio tecnico che alzerà il loro livello.
    Qui di seguito un video che descrive il nostro sport: bellissime immagini con in sottofondo la musica di Morricone.


    venerdì 7 ottobre 2011

    Judo e Jiu Jitsu per bambini e ragazzi. Via ai corsi

    Con il mese di Ottobre, si è dato il via ad un corso per bambini e ragazzi dagli 8 anni in su.
    Le lezioni si tengono il lunedi e il giovedi dallle 18 alle 19, presso l 'ex scuola americana sita in via Lungadige Attiraglio 48.



    Per informazioni contattateci entrando nella sezione KIDS PROGRAM nella barra sopra l'articolo.

    mercoledì 21 settembre 2011

    Allenamento e benessere: l'idratazione

    Molte volte i nostri allievi ci pongono domande non solo tecniche, ed una delle domande che spesso ci rivolgono riguarda l'alimentazione e i giusti dosaggi di cibi e liquidi per avere una prestazione ottimale.
    Oggi parliamo dell'idratazione, componente fondamentale per una buona prestazione sia in gara che in allenamento.



    Ma qual è il ruolo dell’acqua per il nostro corpo?
    L’acqua, oltre a soddisfare la sete senza apportare calorie aggiuntive, svolge un ruolo fondamentale nel metabolismo, oltre che nelle funzioni digestive e renali. Permette all’organismo di bruciare i grassi in modo più efficace; contrasta inoltre la ritenzione idrica, ristabilendo un corretto equilibrio dei fluidi; aiuta a mantenere tono ed efficienza dei muscoli e contribuisce a idratare la pelle”.
    Qual è il quantitativo di acqua che dovremmo assumere quotidianamente?
    “Circa 2-2,5 litri, comprensivi dell’introito con gli alimenti, ma questo dato va adeguato in funzione di alcuni parametri quali l’attività fisica svolta, il peso e la temperatura corporea, le condizioni climatiche”.
    Come dobbiamo regolarci, se pratichiamo sport in modo intenso?
    “Nello sport, una corretta idratazione è assolutamente essenziale”“L’allenamento sportivo si può suddividere in tre fasi: il riscaldamento, l’attività vera e propria e il defaticamento. Nella prima fase, occorre scaldare la temperatura corporea intorno ai 42°C, in modo che le reazioni biochimiche possano sostenere il lavoro muscolare: un processo che presuppone l’assunzione di acqua. Basterà circa mezzo litro nei quindici minuti che precedono l’inizio della pratica sportiva”.
    “Nel corso dell’allenamento, l’idratazione è importantissima. Basti pensare che, se perdiamo con la sudorazione circa l’1-2% del peso corporeo, la nostra capacità di svolgere attività fisica si può ridurre anche del 20%, con una compromissione della capacità di coordinamento motorio: un elemento da non sottovalutare, in quanto la disidratazione occulta può essere causa di incidenti durante lo sport. La perdita di acqua determina inoltre una riduzione della capacità cognitiva, con una diminuzione della concentrazione. Ecco perché, durante l’allenamento in palestra, bisognerebbe bere circa 1-1,5 l. di acqua (il quantitativo dipende anche dall’intensità dell’allenamento): in continuazione e in piccole quantità, senza arrivare ad avvertire lo stimolo della sete”.
    Qual è il tipo di acqua più indicata per reintegrare i liquidi persi con la sudorazione?


    "L'ideale è un'acqua mediamente mineralizzata, con tenori significativi di calcio e di magnesio"

    martedì 20 settembre 2011

    Formazione: Corso Arbitri anno 2011



    Come ogni anno, il capo arbitri della federazione internazionale di Jiu Jitsu Brasiliano (IBJJF) Alvaro Mansor ha tenuto il corso sul regolamento che riguarda la parte sportiva del nostro sport.
    Organizzato da Federico Tisi a Milano, la giornata è stata un full immersion sui regolamenti esistenti e sulle nuve direttive che entreranno in vigore a partire dal 2012.

    Gli istruttori del Jiu Jitsu Club hanno presenziato anche questo appuntamento, perchè è dovere di ogni buon insegnante essere preparato in fatto di regolamenti e di conseguenza abbiamo arricchito le nostre conoscenze, che ci serviranno per tutelare meglio i nostri atleti, dal punto di vista dell'incolumità fisica e per garantire migliori risultati sportivi.

    Inoltre è stata una piacevole giornata tra amici e tecnici di altre scuole con cui il nostro club ha ottimi rapporti.



    Spirit and Body Training..

    domenica 11 settembre 2011

    La preparazione fisica con Giuliano Cornetta




    Da quest’anno gli istruttori Luca e Francesco affidano la propria preparazione fisica a Giuliano Cornetta, titolare del centro fitness RB CLUB di Dossobuono (VR) http://www.rbclub-vr.it/ . Già dalle prime lezioni abbiamo potuto notare la grande preparazione e professionalità di Giuliano e consigliamo questa palestra a chiunque qui a Verona voglia fare fitness in modo serio e funzionale.
    Elenchiamo qui di seguito i titoli più importanti vinti da Giuliano nella pesistica:
    ·         7 titoli come campione italiano assoluto
    ·         11 titoli come campione italiano di categoria
    ·         Partecipazione a campionati mondiali ed europei
    ·         Detentore di 3 record italiani assoluti: categoria 62 kg: 127,5 di strappo e 151 kg di slancio

    Grazie quindi a Giuliano Cornetta.
    Spirit and Body training…

    lunedì 29 agosto 2011

    Mondiali di Judo: oro per il Maestro Marverti sul giornale "L'Arena di Verona"




    Oggi nella sezione sport del giornale più conosciuto a Verona abbiamo potuto leggere con grande piacere l'articolo dedicato alla recente vittoria del Maestro Fernando Marverti ai mondiali di Judo che si sono svolti a Francoforte.
    Francesco e Luca sono onorati per le parole spese dal campione mondiale sul loro lavoro e rinnovano ancora una volta i complimenti per la vittoria.

    Grazie quindi a Fernando Marverti.

    Luca e Francesco

















    sabato 20 agosto 2011

    Nuovo progetto: The future of Judo and Jiu Jitsu

    Le cose si evolvono rapidamente, e quello che era nato per necessità sta prendendo la forma di un progetto serio e destinato a protrarsi negli anni a venire; notato questo abbiamo deciso di inserire nelle nuove attività un corso dedicato ai ragazzini, dai nove ai tredicini anni di età. Il programma da noi studiato, permetterà agli atleti del futuro di poter imparare sia il Judo sia il Brazilian Jiu Jitsu con due appuntamenti settimanali, tenuti da Gianluca Brun per la parte relativa al Judo e da Francesco Gardini per la parte relativa al Jiu Jitsu.
    Tutto il lavoro che sarà svolto avverrà sotto la guida di Fernando Marverti.

    Il corso partirà dal mese di ottobre 2011.





    lunedì 8 agosto 2011

    Tre giorni con Luca Anacoreta al Jiu Jitsu Club!



    Sono trascorsi troppo velocemente i tre giorni dedicati allo stage di Luca Anacoreta qui al Jiu Jitsu Club. Lo stage è stato molto interessante e utile a tutti i ragazzi che hanno potuto apprendere nuovi passaggi di guardia e finalizzazioni sotto la guida del vice campione mondiale.
    Un grazie a tutti i ragazzi che hanno partecipato e che abbiamo visto soddisfatti del lavoro; un grazie a Luca che ha messo a disposizione ancora una volta per il Jiu Jitsu Club la sua bravura, umiltà e passione per l’Arte Suave e come sempre, tra lotte, consigli tecnici e grandi risate si è dimostrato un grande amico.

    Grazie ancora e buon Jiu Jitsu a tutti!

    Spirit and body training….

    sabato 16 luglio 2011

    Jiu Jitsu Summer Camp 2011

    Sabato 23 Luglio andrò a Parma per una giornata di buon Jiu Jitsu con Marco Baratti e il suo Team.
    Marco ha organizzato un Summer Camp, con ospite Andrea Verdemare, che da la possibilità di allenarsi per un'ora e mezza e in più di passare una piacevole giornata in un agriturismo con piscina e sicuramente buona cucina.
    Potete portare la vostra ragazza o chi volete visto che siamo in una struttura che permette di godere dell'ottima stagione estiva.

     I costi sono a questo link:       http://bjjsummercamp.blogspot.com/search/label/ISCRIZIONE

    Fatemi sapere

    lunedì 4 luglio 2011

    Luca Anacoreta back in Verona



    Il nostro amico Luca Anacoreta, torna a Verona da cintura marrone dopo aver conquistato la medaglia d'argento al World Jiu Jitsu Championship IBJJF lo scorso giugno.

    Sarà da noi i giorni 3, 4, 5 di Agosto per uno stage che promette essere molto interessante e per dare gli spunti a tutti noi dal punto di vista tecnico e fisico.
    Lo stage si dividerà in tre parti: i primi due giorni con l'uso del Gi, mentre l'ultimo allenamento sarà incentrato sul Jiu Jitsu No-Gi.

    Info at jiujitsu.club@yahoo.it

    Spirit and Body Training

    domenica 3 luglio 2011

    Attività estiva. L' allenamento non si ferma






    Anche nei mesi di Luglio e Agosto ci sarà la possibilita di quattro allenementi a settimana che si terranno alla Base Americana.


    Gli orari e i giorni sono: Lunedi, Martedi, Mercoledi (no gi) e Giovedi sempre 20 e 45- 21 e 45.


    Ci vediamo sul tatami.

    lunedì 20 giugno 2011

    World Judo Championship : cronaca di una giornata di gloria per Fernando Marverti





    Sono le 15 di Venerdi 17 Giugno 2011, una data che ricorderò per sempre ma non per la scaramanzia ma per le emozioni provate.

    Lo speaker chiama il nome dei due finalisti nella categoria 81 Kg, Fernando Marverti e Christopher LeGoberlec; i due entrano sul tatami e si salutano nel silenzio totale dello Sport und Freizetzentrum di Francoforte, luogo dove si è svolto il Mondiale Master di Judo.

    Fernando arriva da 5 combattimenti vinti con freddezza,capacità tecnica e una condizione fisica superlativa impattando in finale con il francese LeGoberlec, judoka molto forte a terra e con un sumi gaeshi micidiale.
    Il cuore e la determinazione di Fernando sono troppo grandi per chiunque oggi, bisognerebbe avere un canne mozze per fermarlo e anche il francese si deve arrendere alla sua superiorità ; il suo pugno batte sul cuore alla fine della lotta guardando me, Enrico e Gualberto che lo abbiamo accompagnato in questa battaglia, ma questo sguardo era rivolto a tutti i suoi ragazzi che ogni giorno calcano il tatami della nostra palestra.
    Sudore, passione e spirito trasudano dai judogi di Fernando ad ogni allenamento ed oggi, a questa miscela si unisce il sapore della vittoria, quella vera, quella passata da 6 durissime lotte, quella che ognuno di noi tanto insegue. Siamo tutti orgogliosi che alla guida della nostra società ci sia un guerriero come Fernando. Campione del mondo.

    Francesco

    domenica 12 giugno 2011

    Inside Sambo Verona 2003


    Visto che a noi piace metterci alla prova e siamo inseriti in una società di Sambo e Judo, siamo andati  a competere al campionato nazionale di Lotta Sambo. Regolamenti completamente diversi e dinamiche di lotta lontane dal nostro ci hanno complicato un po’ la vita, ma alla fine guidati da Fernando Marverti (fermo in vista del mondiale di Judo) e da Luca Profeta ( fermo per infortunio), abbiamo portato a casa dei buoni risultati:

    Francesco Gardini, Medaglia d’oro e convocato in Nazionale

    Paolo Menini , Medaglia d’argento (infortunato durante la finale)

    Gianluca Brun,  Medaglia d’argento

    Andrey  Kosarev , Medaglia di bronzo.

    Come società ci siamo qualificati terzi e nel contesto è stato una bella giornata di combattimenti.

    Spirit and Body Training…

    giovedì 2 giugno 2011

    Un anno di Jiu Jitsu Club


    È trascorso ormai un anno da quando abbiamo deciso di fondare il Jiu Jitsu Club.
    Un Grande Anno, ci permettiamo di dire!
    Abbiamo avuto la possibilità di conoscere e farci conoscere da molte persone di altre Accademie, di allenarci insieme a loro, di partecipare a stage vari e sessioni di sparring, di lottare nei vari tornei in Italia e all’Europeo di Lisbona; dal punto di vista agonistico abbiamo vinto una decina di medaglie e abbiamo avuto il piacere di avere qui con noi una cintura nera di alto livello come Fabbio “Mostrinho” Passos.

    Tra tutte le varie esperienze di questo primo anno, vorremmo sottolineare ciò che ci rende orgogliosi e fieri del nostro lavoro e dei sacrifici fatti fino ad ora; mi riferisco al fatto di arrivare ogni sera in Academia (magari dopo una giornata pesante di lavoro) e trovare i nostri ragazzi uniti, pronti ad allenarsi con impegno e voglia di migliorarsi sempre di più sia nel Jiu Jitsu, sia nella vita là fuori;  proprio per questo cerchiamo di svolgere al meglio e con passione il nostro ruolo di insegnanti oltre che atleti e premettiamo fin da ora che seguiremo questa linea anche per gli anni che verranno, ovviamente con alcune novità.


    Desideriamo, a questo punto ringraziare Il presidente della nostra società Fernando Marverti e il suo team di Judo per averci dato la possibilità di avere una palestra in cui allenarci e per il grande sostegno dimostrato; il nostro Maestro Fabbio Passos per l’indispensabile supporto tecnico; i nostri allievi per essere sempre presenti e per aver creduto in noi; Stefano “Orso” Meneghel per le sue lezioni molto utili e interessanti al fine di migliorare il nostro Jiu Jitsu; i ragazzi e amici del team Aeterna Jiu Jitsu, Luca, Fabio, Remo e Mirko; l’AIKI team del Maestro Massimo Rebonato per il grande appoggio ed amicizia dimostrata; Il Maestro Federico Tisi e tutti coloro che ci hanno accolto amichevolmente all’interno del panorama italiano del Jiu Jitsu e ovviamente il nostro sponsor Marana Forni per l’indispensabile aiuto economico.

    Grazie ancora e buon Jiu Jitsu a tutti!

    Spirit and body training…




    mercoledì 25 maggio 2011

    Jiu Jitsu Club Verona: Overnight


    La fine dell'anno sociale è vicina, e anche se la possibilità di allenarsi continuerà tutta l'estate abbiamo deciso di fare un allenamento dove esserci tutti (possibilmente) , per poter passare una serata di buon Jiu Jitsu e buon cibo.


    Programma, Venerdi 24 Giugno 2011:

    - Ritrovo ore 20:00 alla Base in Lungadige Attiraglio

    - Ore 20 e 30 inizio dell'allenamento, con Luca e Francesco che elencheranno i progetti per il prossimo anno e poi una sana sessione di Jiu Jitsu

    -Ore 21e30 si va in doccia per poi dirigersi verso il ristorante Pepperone

    -Sarà tagliata una torta (offerta dal club) per festeggiare questo bellissimo anno insieme.

    Ps: potete invitare chi volete e siete pregati di mandare conferma entro la settimana antecedente . Vi abbiamo dato un mese di anticipo per potervi organizzare al meglio xchè sarebbe bello non mancasse nessuno.

    Grazie ragazzi

    mercoledì 18 maggio 2011

    Saulo Ribeiro: Lessons from a Champion ...e se lo dice lui..

    Saulo Ribeiro, cintura nera di Royler Gracie e 6 volte campione del mondo, in questo video esprime un suo pensiero sul Brazilian Jiu Jitsu.
    Sotto il video c'è la traduzione...enjoy!
     
     

     
     
     Quando tutti quanti mettono il kimono, sai cosa fà la differenza? il cuore..vorrei portare agli occhi della gente la bellezza dello sport.
    Sono convinto che un po' per volta, il  Jiu Jitsu possa diventare un vero e proprio stile di vita.
    Quando ho avuto la cintura nera ho pensato:-"..wow, adesso comincio veramente!" 
    Devi cominciare a guardare dentro di te e dirti:"...devo diventare una persona migliore.."; ogni giorno vengono qua le cinture bianche che vogliono inziare, e la nostra missione è che loro si divertano. Sii una brava persona, circondati di buone persone, non essere egoista, se non prenderai questa strada, fallirai..
     
    Il Brazilian Jiu Jitsu ti insegna a non pensare ai numeri, a non pensare alla tua età, perchè il Brazilian Jiu Jitsu è vita!

    martedì 17 maggio 2011

    Training Experience


    La formazione continua è la nostra priorità, l'apprendimento da lottatori più forti e formati di noi è un gran piacere (e aggiungerei dovere). Come sempre, oltre alle abilità tecniche, noi guardiamo anche la persona che abbiamo davanti. Per questo abbiamo deciso di movimentare la nostra crescita prendendo lezioni da Stefano "Orso" Meneghel , cintura nera della Nova Uniao, forte lottatore e persona fantastica; molto competente e molto disponibile Stefano ha un Jiu Jitsu limpido e basato sui fondamentali, e questo è quanto abbiamo bisogno per poter continuare con serietà e professionalità il nostro lavoro.

    FAIXA SÓ SERVE PARA SEGURAR AS CALÇAS.
    Mestre Helio Gracie

    Per questo incentiviamo il nostro Team allo scambio con altre accademie (vedi Baraonda a Parma) alla partecipazione di stage ( con Fabbio Passos,Anacoreta, Tisi ) ma bisogna sempre ricordare, che prima di tutto bisogna essere certi di avere una persona davanti non solo un lottatore piu formato di noi.

    domenica 8 maggio 2011

    Sarebbe bello seguire la Baraonda

    Anche questo sabato passato, Marco Baratti ha organizzato la periodica sessione di sparring che permette a tutti i lottatori e istruttori, di misurarsi con atleti diversi dai propri compagni di allenamento. Clima cordiale, sano agonismo fanno di questi incontri una grande fortuna di chi pratica il nostro sport; dettaglio non trascurabile è che Marco Baratti (e ci tengo a sottolinearlo) fà tutto questo solo per passione , non chiedendo un euro ai partecipanti.
    Bene, sembrerò noioso ma spero che chi legge il blog (e con sorpresa noto che ce ne sono), capisca che è la passione che mi porta a scrivere e insistere sul fatto che ogni istruttore dovrebbe promuovere all'interno della propria scuola queste occasioni. Compatibilmente con impegni e distanza da Parma sarebbe bello che molti lottatori che stanziano nel Nord Italia fossero presente a questi allenamenti , sarebbe bello perchè cosi facendo si alzerebbe il livello tecnico nazionale, si rafforzerebbero i rapporti tra accademie, le collaborazioni ecc ecc.
    Adesso mi fermo, non voglio dilungarmi ma tutto si racchiude qui: se stiamo uniti, mettiamo l'orgoglio sotto la suola e appoggiamo chi prende iniziative il vettore del Jiu Jitsu sarà sempre verso l'alto. Altrimenti da buoni italiani continueremo a lamentarci di cosa non va da dientro lo schermo di un Pc.


                                              Grazie a Marco Baratti e a tutti i lottatori presenti ieri.

    mercoledì 4 maggio 2011

    I benefici del Judo per un lottatore

    Sono fermamente convinto che i fondamentali del Judo siano necessari per un buon lottatore di Jiu Jitsu. Questo mi ha portato ad allenarmi Judo regolarmente già da un pò di anni e a breve mi porterà alle prime competizioni di livello. Agonisticamente parlando il regolamento del Judo penalizza la lotta a terra, ma i principi su cui esso si basa come squilibri, prese e movimentazione sono armi e conoscenze preziose per chi desidera avere un Jiu Jitsu completo.

    Considerato questo e considerata l'enorme fortuna di avere una delle squadre più forti di Judo sullo stesso tatami, tutti il nostro team comincerà ad allenarsi in questo per poter completare il proprio bagaglio tecnico. Gia da questa settimana Luca Guerzoni , cintura nera da molto tempo ed ottimo insegnante ha cominciato l'introduzione delle basi a tutta la nostra squadra, mostrando molti particolari su cui cominciare a costruire il nostro lavoro.
    Si alterneranno sul nostro tatami anche altri fortissimi judoka come l'amico Paolo Menini, Enrico Giacomelli e il presidente della nostra società nonchè allenatore di questi atleti: Fernando Marverti.
    Questi appuntamenti fanno parte di un progetto più ampio, un progetto che sognamo e su cui lavoriamo quotidianamente per vederlo realizzato.Creare una scuola dove gli atleti siano formati nella maniera piu completa e corretta possibile.



    Qui sopra il link di Ronaldo"Jacarè" Souza  dove il pluricampione mondiale di Jiu Jitsu ma anche ottimo judoka si allena le proiezioni e il combattimento in piedi. Enjoy

    venerdì 29 aprile 2011

    Una nuova cintura azzurra al Jiu Jitsu Club!





    Durante la lezione di ieri sera, gli insegnati Luca e Francesco hanno premiato, su incarico del Maestro Fabbio Passos, il loro allievo Matteo Masin con la meritatissima cintura azzurra!

    Tutto ciò è avvenuto grazie all’impegno dimostrato da Matteo durante gli allenamenti, al livello tecnico raggiunto e cosa molto importante: al rispetto dimostrato verso i propri compagni e istruttori; insomma poche parole e tanto sudore!

    Complimenti ancora Matteo!

    giovedì 28 aprile 2011

    Svolta nella carriera del nostro Maestro


    Il nostro direttore tecnico Fabbio Passos, ha incrementato i suoi successi professionali con un traguardo molto importante: in questo periodo sta dando aula insieme a Rubens "Cobrinha" Charles nella sua nuova accademia di Los Angeles. Complimenti da tutti noi al nostro Maestro esempio di umiltà e dedizione.

    Questo permetterà a tutti noi di avere la possibilità di volare oltreoceano per allenarci in una delle migliori accademie, aiutati in tutto e per tutto da Fabbio.

    Inoltre Fabbio nei prossimi seminari che terrà nella nostra scuola, avrà modo di incrementare il nostro bagaglio tecnico con  dettagli e posizioni che fanno parte del jiu jitsu di Cobrinha.

    State collegati...a breve interessanti novità.

    venerdì 22 aprile 2011

    Ancora Baraonda

    L'amico Marco Baratti , leader del Jiu Jitsu Center di Parma continua nella concretizzazione del tanto decantato "Jiu Jitsu Lifestyle", con la sessione di sparring mensile che si terrà nella sua palestra. Batteglieremo in un clima di amicizia con atleti di Parma, Torino, Bologna ...
    Non mancate


    mercoledì 6 aprile 2011

    Brazilian Jiu Jitsu...essenza per la difesa personale

     Ecco dei video che mostrano come il Jiu Jitsu Brasiliano è utile nella difesa personale.

     In sequenza: per le donne, gli uomini e i bambini. Enjoy!



                                                                         

                                                                          


                                                              

    domenica 3 aprile 2011

    Ognuno faccia la sua parte


    C’è qualcosa di positivo che si muove nel nostro movimento, qualcosa che, se siamo tutti intelligenti, è partito e non si fermerà più, aiutando la divulgazione e la promozione del jiu jitsu brasiliano in Italia.
    L’intraprendenza e la voglia di fare si fanno strada, c’è molta voglia di portare qualità nel nostro sport, di staccarlo dal pesante fardello delle affiliazioni con le grandi scuole mondiali (a mio avviso un po’ esose), e di lavorare in sincronia tra le varie accademie italiane.

    Questa mia considerazione parte in un sabato pomeriggio primaverile a Parma, in un momento Baraonda ( la sparring session organizzata quasi mensilmente da Marco Baratti). Varie accademie, vari maestri, varie patch sui kimoni ma quello che ci accomuna è la voglia di migliorarsi, la voglia di provare a lottare con altri atleti , di farlo in amicizia, senza stress.
     Il mio pensiero si sviluppa solo sulla parte meno organizzativa della cosa, c’è già chi ha le capacità e l’esperienza per creare una federazione , una casa per tutti i componenti del movimento in Italia, sotto l’egida dell’ibjjf (http://www.federicotisi.com/ita/index.php). Ma insegnanti e lottatori devono fare la loro parte, abituarsi all’interscambio tra accademie, al rispetto verso i membri degli altri team.
    Partecipare agli stage, ai campionati che si organizzano in Italia lasciando da parte le chiusure mentali, partecipare alle sessioni di sparring che vengono proposte; quest’ultime sono importantissime per chi vuole alzare il proprio livello, per chi vuole testare fuori dall’accademia, senza il peso della competizione, il proprio bagaglio.

    L’incontro tra varie accademie deve continuare, indipendentemente dalla scuola che si rappresenta, perché si parla solo della parte più viscerale del nostro sport, mettersi un kimono , stringersi la mano e lottare. Un sorriso, un suggerimento, una pacca sulla spalla sono la vera forza di tutto ciò.

     Noi rappresentiamo principalmente solo il Jiu Jitsu.

    Il nostro modello di accademia è questo, io e Luca lo abbiamo pensato e reso concreto. Vogliamo dinamicità e innovazione per continuare a portare avanti il nostro progetto. Con piacere vedo che non siamo stati i primi a idearlo, quindi amici miei andiamo avanti uniti.

    giovedì 31 marzo 2011

    La nostra linea di pensiero

    Il nostro Team nasce con l’intento di divulgare il Jiu Jitsu brasiliano e i benefici che ne conseguono , far conoscere questo sport e avvicinare più persone possibili.
    Questa è una premessa importante , quasi scontata, ma vogliamo prendere una posizione decisa per quanto riguarda una questione importante: il nostro Team è e sarà sempre APOLITICO.

    Vediamo spesso criticare il calcio e tutti i suoi difetti, ma altrettanto spesso vediamo come questi difetti si inseriscono nel nostro sport e arte marziale.
    Ognuno ha le sue idee, ognuno ha la libertà di pensiero e parola, ma riteniamo opportuno che alcuni argomenti non vengano amalgamati con tutto quanto riguarda il movimento del Jiu Jitsu in Italia.


    Per questo vietiamo categoricamente qualsiasi esternazione politica e/o religiosa nell’ambito della nostra accademia qualsiasi essa sia, e invitiamo chiunque non fosse d’accordo con noi, a non coinvolgerci in questioni che non riguardano esclusivamente attività sportive.

    Il dojo è fatto per sudare ed allenarsi .

    Per le chiacchere esistono bar, circoli e cose simili.

    Francesco e Luca

    Istruttori e responsabili Jiu Jitsu Club Verona

    domenica 27 marzo 2011

    Torino Challenge Report


    Il torneo di Torino è garanzia di organizzazione e qualità. Questo è chiaro. I ragazzi che lo organizzano fanno del bene al movimento in Italia , quindi grandissimi complimenti per la riuscita della competizione; è sempre un piacere rivedervi.
    Ma veniamo a noi, senza tanto dilungarci con la cronaca della giornata ecco i risultati:

    Cinture Viola:

    - Cat -76 kg Francesco Gardini    3° Classificato

    - Cat -70 kg Luca Profeta             2° Classificato

     Risultati importanti questi visto che si trattava della prima competizione da viola. I complimenti per il nostro livello tecnico, ricevuti da lottatori molto esperti e di grado superiore, ci hanno confermato che la strada che stiamo facendo è quella giusta.


    Cinture Blu

    - Cat - 94kg  Paolo Menini         1° Classificato


    Paolo ha completamente dominato la categoria, utilizzando il suo ottimo judo per partire sempre in vantaggio ma dimostrando anche a terra una buona maturità. Complimenti.




    Hanno partecipato senza riuscire ad arrivare a podio anche Stefano e Vinicius. Le sconfitte devono essere motivo per migliorare, cercare di capire dove si è sbagliato e come si possono correggere gli sbagli.

    Due parole infine per Alessio, che alla sua prima gara ha lottato come un leone fino alla svenimento, nel vero senso della parola. Dedizione e temperamento ti faranno sicuramente arrivare in alto.
    Siamo molto orgogliosi di te.

    lunedì 14 marzo 2011

    Citazioni

     
    Albert Eistein
                              Se continui a fare quello che hai sempre fatto, otterrai gli stessi risultati che hai sempre ottenuto

    domenica 6 marzo 2011

    Un'altra cintura blu al Jiu Jitsu Club

    In questi giorni il nostro allievo Flavio è stato promosso cintura blu dal Maestro Jutaì Neves, Team Carvalho.
    Flavio si trova a Salvador de Bahia per lavoro e nel frattempo si è allenato duramente riuscendo a farsi promuovere di grado. Il 7 Marzo tornerà in Italia pronto a rinfoltire il gruppo. Dotato di grande flessibilità e caparbietà è uno di quelle persone che durante l'allenamento parla niente e lavora molto, per questo si è guadagnato la stima di tutti. Tutto il Team si complimenta per il risultato conquistato.



              In questa foto Flavio Conforto il giorno della promozione con lo sfondo della fantastica Salvador.

    martedì 1 marzo 2011

    Fabbio " Monstrinho" Passos : un esempio per tutti noi. I valori di un buon lottatore.



    Tutti i ragazzi della nostra scuola, si complimentano con il nostro direttore tecnico per la medaglia d'oro conquistata lo scorso weekend. Vincere la categoria al Circuito Paulista è molto difficile, ma questo è un'ennesima conferma della bravura del nostro Maestro.
    Infine un pensiero personale: noi tutti dovremmo prendere esempio da Fabbio, che è una persona umile e molto positiva. Non vedrete mai Fabbio camminare per i palazzetti con fare da superbo, gingillarsi con la medaglia al collo (e lui ne ha vinte molte) o cose simili. La grandezza di un uomo, la bravura di un lottatore non è data dal colore della cintura o dal palmares, ma è data dal suo atteggiamento fuori e dentro dal tatami. Non dimentichiamo mai che il tatami è una scuola di vita, ed è dovere degli istruttori passare agli allievi non solo la parte tecnica, ma anche i valori che appartengono al mondo marziale. E non solo con le belle parole.

    sabato 19 febbraio 2011

    Tempo di lottare

    Nei mesi a venire, ci saranno due importanti tornei di Brazilian Jiu Jitsu in Italia e il nostro Team parteciperà ad entrambi. Prima volta da viola per Francesco e Luca, Stefano e Vinicius lotteranno nelle azzurre affamati di vittorie e l'esordio nelle bianche di Alessio e Dennis. La preparazione è gia cominciata perchè questi tornei presentano pool numerose e lottatori molto forti, visto che il nostro sport in Italia stà crescendo molto velocemente in qualità e numeri. Noi ci saremo.

    26 Marzo TORINO CHALLENGE 2011



                 Campionato organizzato dai ragazzi di Torino che è sinonimo di alta qualità e organizzazione.

    16 Aprile ROME OPEN CUP 2011


    Campionato organizzato dagli amici dellla League Jiu Jitsu di Roma; anche questo un torneo molto organizzato e molto duro per chi compete