giovedì 30 settembre 2010

Inside Sambo Verona 2003

                                                            L'atleta Paolo Menini

L’a.s.d Sambo Verona 2003 è una associazione capitanata da Fernando Marverti che raggruppa molti stili di sport da combattimento come Sambo,Judo e da quest’anno Brazilian Jiu Jitsu di cui il Jiu Jitsu Club ha la direzione.
Per questo motivo da oggi ,oltre alle cronache e ai risultati del nostro club il  blog riporterà le notizie riguardanti il Sambo Verona 2003.
Cominciando da qui riporto il buonissimo risultato portato a casa da Paolo Menini( tra l’altro anche lottatore di Jiu Jitsu Brasiliano del nostro Club) che questa domenica si è piazzato al terzo posto in una gara importante come il 28° Trofeo di Tarcento. Riporto di seguito l'articolo estratto dal sito della Fijlkam:

"Tarcento, 26 settembre 2010. La rappresentativa regionale del Veneto si è aggiudicata l’edizione numero 28 del Trofeo Tarcento, che ha portato sui tatami nel palasport in riva al Torre 180 atleti in rappresentanza di 50 club provenienti da Bulgaria, Croazia, Slovacchia, Slovenia e Italia. Le sette medaglie d’oro che sono state assegnate sono andate ad atleti appartenenti a team tutti diversi, rendendo così particolarmente incerta la corsa per l’assegnazione finale del Trofeo. In un contesto di grande equilibrio, capace di offrire anche sorprese di un certo rilievo, ci è voluto davvero poco per spostare la classifica in favore del Veneto, bravo a cogliere il meglio dai suoi uomini migliori: Yeveline Yong Kai primo nei 100 kg, Alessio Leo secondo nei +100 kg e Paolo Menini terzo nei 90 kg, per un totale di 36 punti come il Lazio, ma che con un primo e due terzi posti, è risultato secondo per ordine del medagliere. Terzo posto al Piemonte davanti al Gruppo Sportivo Forestale e, soltanto quinta, la rappresentativa nazionale della Slovacchia, una delle favorite alla vigilia, unica squadra che ha disputato due finali (60 e 90 kg). Le avesse vinte entrambe, si sarebbe aggiudicata il Trofeo. Le ha perse ed è finita quinta."

Complimenti a Paolo da tutto il Team Jiu Jitsu Club.

martedì 28 settembre 2010

Inaugurazione ufficiale del JIU JITSU CLUB



Martedì 5 ottobre alle ore 20.30, presso il palazzetto dello sport di Verona in Piazzale Atleti Azzurri d'Italia (zona stadio), si terrà la lezione inaugurale del corso principianti ed agonisti del Jiu Jitsu Club. Per chi è interessato anche solamente ad assistere alla lezione per farsi un'idea della nostra scuola, può tranquillamente partecipare senza allenarsi.
Per quanto riguarda gli agonisti, l'appuntamento è come sempre anche il mercoledì e giovedì alle 20.30 presso la ex scuola americana in via Lungadige Attiraglio.
Gli istruttori Profeta Luca e Gardini Francesco vi aspettano numerosi; non mancate!

domenica 26 settembre 2010

T-Shirt Jiu Jitsu Club

Sono arrivate le T-Shirt della nostra accademia e ogni iscritto ne riceverà una in omaggio.

martedì 21 settembre 2010

Milano Challenge 2010

Anche quest’anno il maestro Andrea Baggio responsabile dell’Accademia Milanimal organizza il Milano Challenge,gara di Jiu Jitsu Brasiliano facente parte del circuito Challenge (insieme a Torino e Roma) che si terrà il giorno 28 Novembre 2010 a Milano. Questa gara è garanzia di ottima qualità, sia dal punto di vista di organizzazione, sia negli arbitraggi.
La nostra Accademia parteciperà sicuramente a questo evento, avendo tra gli obiettivi la continua formazione degli atleti agonisti.

Postiamo il link del sito ufficiale:                 http://www.milanochallenge.com/

venerdì 17 settembre 2010

Sao Paulo Report

Molte volte il mio amico e socio Luca mi raccontava come fossero gli allenamenti all’Alliance di Sao Paulo ed io ascoltavo, immaginando e fantasticando sulla base delle sue parole. Il pomeriggio che sono partito Luca mi disse “ora tocca a te allenarti con i migliori al mondo” e cosi è stato. All’indomani di un periodo poco felice per noi e la scelta di creare una propria scuola di Jiu Jitsu che rendesse reale le nostre idee e aspettative, mi trovavo su di un aereo a pensare come sfruttare al massimo questi 25 giorni di vacanza-studio in Brasile.
Premetto che sono stato molto fortunato:Fabbio Passos,ora nostro direttore tecnico,mi ha sempre aiutato e mi è sempre stato molto vicino. Sono stato ospitato in casa da 5 lottatori dell’Alliance Jiu Jitsu(Alex Monsalve,Bruno Malfacine,Michael Langhi,Leo Nogueira e Gustavo Junqueira) ho potuto vivere nella totalità la vita di un lottatore professionista.
Quello che mi ha colpito molto è che questi ragazzi vivono il Jiu Jitsu come uno stile di vita.Qualsiasi cosa che fanno è in funzione sempre dell’arte suave,dedizione e determinazione sono alla base delle loro vittorie.Visto da esterno può sembrare facile fare la loro vita ma non è cosi; non è tutto oro ciò che luccica e loro se sono dove sono se lo sudano quotidianamente.
I primi giorni il loro ritmo di allenamento mi ha provato ma ero molto determinato ad arricchire il mio bagaglio,sia tecnico che umano . Nel mio soggiorno a Sampa c’era Vinicius Frigo mio ex compagno di Team( ex perché ora vive in Brasile) e con lui abbiamo affrontato le dure sessioni di allenamento del Maestro Fabio Gurgel,con entusiasmo e serietà.
Una cosa mi ha colpito molto: il tatami per loro è un luogo di sacrificio ma allo stesso tempo è un luogo dove vivere e respirare serenità,fratellanza,amicizia…ognuno di loro e dico ognuno fa la propria parte aiutando chiunque ne abbia bisogno.
Non mi dilungherò su fatti o aneddoti o nel descrivere allenamenti massacranti,poiché in una scuola dove per ogni categoria di peso ci sono almeno 2 campioni mondiali penso sia superfluo.
Finito ogni sessione di allenamento annotavo non solo la parte tecnica ma anche l’esperienza che ognuno di loro mi passava anche dal punto di vista organizzativo e di pianificazione del lavoro( specialmente Alex Monsalve e Fabbio Passos). Infatti le mie continue chiamate verso l’Italia ,per spiegare a Luca quello che mi dicevano per creare già in principio una scuola solida e che lavorasse bene, li aveva incuriositi all’inizio e con il passare dei giorni ,li aveva spinti a darmi tutto il supporto possibile. Grazie a tutto questo ed a un ottimo rapporto umano che mi sono guadagnato con umiltà e rispetto posso dire che sono tornato con molte cose preziose su cui il Jiu Jitsu Club lavorerà per far fruttare la nostra passione in qualcosa di concreto e di qualità.
Grazie allora al Maestro Fabio Gurgel e a tutto il Team Alliance Jiu Jitsu per avermi trattano come uno di loro.
Amici miei… Fabbio,Alex,Guile,Bruninho,Leo,Michael grazie ,grazie di cuore per tutto quello che mi avete fatto vivere. Io e Luca lavoreremo duro in modo che l’anno prossimo,quando torneremo a S.Paulo, la nostra scuola sia una certezza.

Obrigado

Francesco

mercoledì 15 settembre 2010

Non sarà Improvvisazione!

Nella testa mia e di Luca capeggiava ormai da tempo il progetto di una accademia di Brazilian Jiu Jitsu frutto della nostra passione e che rispecchiasse la nostra determinazione e dinamicità.
Tutto ciò ora stà nascendo,giorno dopo giorno con un lavoro quotidiano fatto di allenamenti,organizzazione, serietà e intraprendenza.
Molte sono le scuole in Italia, alcune delle quali forti e mature, a cui guardiamo con rispetto e ammirazione; ma faremo la nostra parte consci del fatto che oltre che un piacere sarà una responsabilità. Formare degli atleti (agonisti e non) è un realtà difficile e onerosa dal punto di vista di risorse fisiche e umane.
Di conseguenza, nei nostri frequenti discorsi, ci siamo detti: cerchiamo di partire organizzati al massim: al vertice del Jiu Jitsu Club c’è il Prof. Fabbio Passos, cintura nera 2° Dan di Fabio Gurgel che ci seguirà dal punto di vista tecnico e di programma, con seminari e stage nella nostra accademia. Di seguito, Francesco Gardini (Io) e Luca Profeta cinture azzurre di Fabio Gurgel, che stanno dedicando tutto se stessi ad allenamenti e studi per poter costruire una scuola di qualità. Noi dal canto nostro, oltre che viaggi in Brasile per studiare con dei lottatori tra i migliori al mondo, ci impegniamo con serietà sia nell’agonismo sia nell’insegnamento di questa stupenda arte marziale. Abbiamo la collaborazione costante di un preparatore atletico, Ivan Guariso, che seguirà tutto il Team dal punto di vista della preparazione fisica e atletica. E poi per finire saremo aiutati nella parte del lavoro in piedi ( a mio umile avviso trascurata o insegnata mediocremente) dal Team di Judo di Fernando Marverti, fortissimo Judoka e ottimo insegnante, che insieme ad atleti come Menini Paolo e Lavarini Matteo forma la società Sambo Verona 2003.
Quindi il nostro obbiettivo è offrire una scuola che sia di qualità, che possa dare possibilità ad amatori, agonisti e semplici appassionati di trarre il massimo profitto dal loro tipo di impegno. Come dice il titolo:non sarà improvvisazione.