lunedì 15 novembre 2010

Terere's Seminar report

Anche questo viaggio si è concluso! E siamo veramente soddisfatti!

Fino a poco tempo fa guardavamo i filmati di Terere su you  tube rimpiangendo il fatto di non averlo mai visto o conosciuto. Quando siamo stati a San Paolo ad allenarci nell’accademia di Fabio Gurgel i racconti si sprecavano su questo grande campione, visto come un Dio da atleti del calibro di Moraes,Langhi ecc ecc.
Poi un giorno è bastato prendere l’auto e andare a Roma, per fare due giorni di stage con uno dei più grandi di tutti i tempi:Fernando Augusto Terere.
Non mi soffermo a spiegare le sue vicende private anche troppo note,  ma solo mi limito a spiegare quanto importante sia aver avuto la possibilità di allenarsi e lottare con un lottatore del suo calibro.
Innanzitutto desidero ringraziare persone come Fabio, Mirco ,Luca che hanno organizzato il soggiorno di Terere in Italia con un’organizzazione impeccabile.
Seminario diviso un giorno nella pratica No gi e un giorno con il gi; tecniche in piedi,sweep e finalizzazioni si sono susseguite nelle ore di stage e poi come sempre mezz’ora di lotta in un clima rilassato.  Le tecniche mostrate da Terere sono molto eseguibili e fanno parte del repertorio che ogni lottatore deve pretendere da se stesso:il basico. Niente capriole o strane tecniche volanti ma posizioni semplici, efficaci e alla portata di qualunque cintura; ovviamente Terere ha aggiunto dei dettagli che migliorano l’esecuzione di queste tecniche.


Ora due righe per ringraziare tutta la Leaugue Jiu Jitsu ma specialmente Luca Anacoreta e Remo Zarroli che ci hanno trattato benissimo in questi due giorni di stage, che si sono allenati con noi finito lo stage. Luca a nostro parere è uno dei lottatori più forti in Italia, completamente dedito al jiu jitsu sia dal punto di vista competitivo che di divulgazione. Molto completo tecnicamente è l’esempio di atleta affamato di vittoria ma di un’umiltà incredibile.
Remo nella sua categoria sta vincendo tutto ed anche lui è un ottima persona, molto umile e disponibile.
Il nostro Club ha deciso che collaborerà con questi ragazzi che sono l’esempio di chi chiacchera poco e lavora duro.